Centro Consigliato Confestetica

Siamo a Rimini in Viale Tripoli 8 - 10 0541 787808 Gli orari di apertura

Una corretta pulizia del viso dall’estetista

Ogni giorno la pelle del viso è esposta agli agenti atmosferici che possono avere effetti negativi sulla sua salute e contribuire a un suo invecchiamento precoce.

Per ridurre al minimo questi danni è molto importante prendersi cura della propria pelle attraverso dei piccoli gesti quotidiani: a partire da una buona detersione con cui eliminare lo sporco che si accumula ogni giorno su di essa e proseguendo con la sua idratazione al fine di mantenerla luminosa ed elastica. Effettuare ogni tanto una pulizia del viso a casa vostra può essere un buon sistema per la rimozione di cellule morte e di antiestetici punti neri, ma si tratta, comunque, di un metodo fai da te che dà un risultato imparagonabile a quello offerto da un professionista del settore: l’unico in grado di garantire una pulizia davvero efficace e duratura.

Pulzia del viso estetista a rimini

Quale momento migliore scegliere per rivolgersi a un centro estetico se non quello del ritorno dalle vacanze, in cui la pelle appare sì abbronzata, ma anche disidratata e ricca di impurità?

Vediamo meglio quali sono i passaggi fondamentali per ottenere una corretta pulizia del viso dall’estetista.

Il primo passo da seguire per iniziare questo trattamento è quello di detergere la pelle con un prodotto adatto al suo tipo.

Poi, si passa all’utilizzo di un tonico che ha lo scopo di rinfrescare e rivitalizzare l’epidermide. Inoltre, serve a eliminare le impurità residue e a donare un aspetto sano e colorito.

Al termine di questo secondo passaggio il viso è pronto per un peeling o gommage, il cui scopo è quello di esfoliare la pelle e migliorarne in generale il suo aspetto, rendendola più luminosa. Il trattamento viene fatto in base al tipo di pelle e può essere: superficiale, medio e profondo.

Dopo l’esfoliazione si procede all’utilizzo di un diffusore di vapore caldo, che, grazie all’umidità generata dal calore, aiuta a dilatare i pori della cute, rendendo più semplice il passaggio successivo che sarà quello di eliminare i punti neri. La vasodilatazione serve anche a stimolare l’ossigenazione dei tessuti. È necessario, anche in questo caso, valutare attentamente il tipo di pelle per procedere nel migliore dei modi. In genere questa fase dura circa 20 minuti.

In seguito alla dilatazione dei pori si può passare alla rimozione manuale dei comedoni (punti neri).

Generalmente dopo questa fase l’estetista applica un siero che può avere un effetto: calmante, idratante, tonificante e sebo-equilibrante.

Si procede poi a un impacco caldo con lo scopo di calmare eventuali irritazioni dovute ai trattamenti precedenti a cui la cute è stata sottoposta.

Successivamente arriva il momento di procedere all’applicazione di una maschera, la quale sarà scelta sempre in base al tipo di pelle da trattare.

Una volta terminato il tempo di posa si rimuove la maschera e si eliminano tutti i suoi residui. Infine, si applica una buona crema idratante.

Al termine la pelle apparirà subito più morbida e luminosa, dall’aspetto sano: infatti, la rimozione del sebo in eccesso aiuta a favorire una migliore traspirazione della pelle che comporta un generale miglioramento del suo aspetto.

Ovviamente, la frequenza di questo trattamento non risulta uguale per tutti, ma dipende dal tipo di pelle e dalle necessità che possono variare da persona a persona: chi ha una cute grassa dovrà senz’altro ricorrere più spesso alla pulizia professionale rispetto a chi ha una cute normale. Di norma è consigliabile effettuare una pulizia del viso professionale almeno due o tre volte all’anno, preferibilmente al ritorno dal mare: momento in cui la pelle appare più disidratata dall’esposizione al sole e dal contatto col sale del mare e, di conseguenza, più bisognosa delle cure di mani esperte.

Lascia una risposta

ENTRA
×