Centro Consigliato Confestetica

Siamo a Rimini in Viale Tripoli 8 - 10 0541 787808 Gli orari di apertura

Come risolvere i problemi di peli superflui dall’estetista

I peli superflui sono dovuti a vari fattori riconducibili a uno squilibrio ormonale, che può verificarsi sia durante l’adolescenza che nella fase della menopausa.

E’ possibile risolvere il problema dei peli superflui dall’estetista, che è provvista di metodi e trattamenti utili a risolvere temporaneamente o definitivamente questo inestetismo.

I peli superflui possono infatti incidere pesantemente sulla vita di relazione, soprattutto se si trovano sul viso.

La ceretta a caldo o a freddo è uno dei metodi maggiormente usati dall’estetista per estirpare i peli superflui.

Tuttavia è un trattamento non definitivo ma che sicuramente assicura una ricrescita tardiva del pelo (fino a 4 settimane).

La ceretta si può eseguire su qualsiasi parte del corpo ma si tende a non usarla ai lati del viso o al mento.

Si preferisce invece per il labbro superiore e per le sopracciglia, quando la forma lo richiede. E’ indicata anche per le gambe, l’inguine, le braccia, il petto e la schiena, che solitamente sono le parti dove il pelo cresce con maggiore ritardo.

Per il viso e per le parti più delicate esistono altri metodi cosiddetti “definitivi”, che sono l’elettrocoagulazione e la depilazione con il laser o la luce pulsata.

Bisogna tuttavia precisare che un metodo del tutto definitivo per eliminare i peli superflui non esiste, ma esistono metodi che ritardano la ricrescita di molti mesi, fino a indebolire il pelo talmente tanto che, nella maggior parte dei casi, non ricresce.

L’elettrocoagulazione, altrimenti detta “termolisi”, consiste nell’inserimento di un sottilissimo ago in corrispondenza di ogni singolo pelo, alla cui estremità viene veicolata la corrente elettrica. L’ago viene inserito fino al derma (lo strato di pelle non superficiale). E’ così che si riesce a raggiungere il bulbo pilifero e a neutralizzarlo, al punto che un’eventuale ricrescita sarà fortemente ritardata e indebolita tanto da inibirlo definitivamente.

Questo tipo di depilazione è indicata in particolare per quei tipi di peli superflui particolarmente forti e spessi, come per esempio quelli maschili, o comunque che sono ricresciuti in seguito al taglio ripetuto con il rasoio o la classica lametta.

I moderni dispositivi per l’elettrocoagulazione riescono a ridurre di molto il dolore, sia per l’incredibile sottigliezza dell’ago e sia per la possibilità di regolare l’emissione di corrente elettrica.

Molto dipende anche dall’abilità e dall’esperienza della stessa estetista, che saprà accompagnare l’inserimento dell’ago e ridurrà al minimo l’esposizione della corrente stessa.

foto blog epilazione

Il voltaggio, o emissione ad alta frequenza, può essere modulato in base al tipo di peli superflui e all’estensione della parte da trattare.

Per una buona riuscita del trattamento bisogna lasciare crescere i peli e l’estetista deve avere una buona fonte di luce nonché una lente di ingrandimento, per avere una visuale ottimale della parte da trattare.

Dopo questo tipo di trattamento per eliminare i peli superflui, potrebbe comparire un leggero gonfiore, irritazione e bruciore che passano dopo poche ore dal trattamento.
Per ridurre più velocemente il gonfiore si può applicare del ghiaccio sintetico.

I risultati a seguito dell’elettrocoagulazione sono visibili dopo alcune sedute, sempre in relazione alla resistenza dei peli.

Per evitare che ricompaiano sono necessarie alcune sedute di “mantenimento” (anche solo 2-3 volte all’anno).

E’ importante affidarsi a un’estetista professionista in quanto un trattamento di elettrocoagulazione eseguito con un voltaggio troppo alto potrebbe lasciare cicatrici o macchie scure sulla pelle.

Il trattamento dei peli superflui con il laser o la luce pulsata è quello più moderno che, a differenza del precedente, non provoca dolore ma solo un leggero fastidio, dovuto appunto al calore sprigionato dal contatto del laser con la pelle.

I peli superflui che possono essere trattati con il laser o con la luce pulsata devono essere scuri, in quanto il raggio di luce stesso agisce sulla melanina e un pelo biondo non sarebbe “conduttore”.

Il laser, come la luce pulsata, può eliminare i peli superflui su qualsiasi superficie e questi cessano di crescere con una percentuale pari al 80%.
In seguito al trattamento potrebbe comparire una leggera irritazione che va via spontaneamente.

Anche per questo trattamento sono necessari dei “richiami” che possono avvenire 1-2 volte all’anno, ma è comunque il miglior trattamento per liberarsi di questo problema in modo pressoché definitivo.

Guarda i video http://www.epilbeauty.it/multimedia/

In generale è più facile liberarsi dei peli superflui quando non sono mai stati tagliati, in quanto il taglio stesso li rinforza e rende più difficoltosa la loro eliminazione.

Lascia una risposta

ENTRA
×